Aggiornato il 12/11/2020 in Giochi

Filastrocche e conte per bambini per giocare

Nei giochi di gruppo le conte sono molto utili e divertenti.

Le conte vengono utilizzate dai bambini quando:

  • si deve decidere chi incomincia il gioco
  • quando si devono formare delle squadre
  • quando si vuol decidere chi condurrà il gioco

Alcune conte e filastrocche sono molto conosciute, altre potrebbero essere nuove scoperte. Puoi farle sentire al tuo bambino e impararle e cantarle insieme.

Cerchi idee per giochi per la festa di compleanno? Ecco alcuni articoli che ti possono interessare:

Ambarabà Cicci Coccò

Ambarabà Cicci Coccò tre civette sul comò, che facevano l'amore con la figlia del dottore, il dottore si ammalò...Ambarabà Cicci Coccò.

Puntino rosso, giallo e blu, esci fuori proprio tu. Con l'accento sulla u, ciuf, ciuf, ciuf.

Conta Contarello

Conta conta contarello questo gioco è proprio bello, proprio bello come te, conta 1,2,3.

Mi chiamo Lola

Mi chiamo Lola, e son spagnola, per imparare l'Italiano vado a scuola, la mia nonnina è Perugina, il mio papà è imperatore della Cina, Cina Cina coccodè, mi congratulo con te, 1, 2, e 3!

A bi bo

A bi bo chi sta sotto non lo so, ma al più presto lo saprò. A bi bo punto rosso, punto blu, starai sotto proprio tu.

Giro giro

Giro giro tondo viva Sigismondo, grande pappagallo scendi dal cavallo, vieni qui da me 1, 2, 3.

Mi lavo le mani

Mi lavo le mani per fare il pane, per uno, per due, per tre, per quattro, per cinque, per sei, per sette, per otto: qui si vede chi sta sotto.

L'uccellin che vien dal mare

L'uccellin che vien dal mare quante piume può portare? Può portarne trentatrè: 1, 2, 3.

La luna è una ruota gialla

La luna è una ruota gialla, cade in mare e resta a galla. Gettan le reti i pescatori, noi siam dentro e tu sei fuori.

Tic e tac

Ero in bottega, tic e tac, a lavorare, tic e tac, e non pensavo, tic e tac, alla prigione, tic e tac. Ma un brutto giorno, tic e tac, la polizia, tic e tac, mi portò via, tic e tac, da casa mia tic e tac. Ma io furbone, tic e tac, presi un bastone, tic e tac, e glielo diedi, tic e tac, sul suo testone, tic e tac.

Il suo testone, tic e tac, era un melone, tic e tac, e me lo presi, tic e tac, per colazione, tic e tac. La colazione, tic e tac, faceva schifo, tic e tac, e il giorno dopo, tic e tac, mi venne il tifo, tic e tac. All'ospedale, tic e tac, c'era un maiale, tic e tac, al cimitero, tic e tac, un uomo nero, ticchete ticchete tac!

Le belle statuine

Le belle statuine d'oro e d'argento che valgono mille e cento, uno due e tre, uno due e tre, ora tocca a te! Ora tocca a me!

Occhio bello

Questo è l'occhio bello e questo è suo fratello. Questa è l'orecchietta bella e questa è sua sorella. Questo è il campanin che sempre fa din din e questo è il grande forno che mastica tutto il giorno.

Oh Maria Giulia

Oh Maria Giulia, alza gli occhi al cielo, fai un salto, fanne un altro, fa la riverenza, fa la penitenza, leva il cappellino, fai un bell'inchino, guarda in sù, guarda giù, dai un bacio a chi vuoi tu!

La gallina

Un due tre, la gallina fa coccodè, chicchirichì, fai il gal che canta, puoi contare fino a quaranta, quarantuno e quarantatrè, sei più bella e scelgo te.

Pon pon d'oro

Pon pon d'oro, larillarancia quanti giorni sei stato in Francia, uno due tre, uno due tre, pon pon d'oro, tocca a te.

Torre di Pisa

Evviva la torre di Pisa che pende, che pende, che mai casca giù. Evviva la torre di Pisa che pende, che pende, che mai casca giù.

Ciribiribì

Ciribiribì, cirimbirimbella, a chi tocca la più bella, la più bella tocca al re, a star sotto tocca a te!

Petto dito mano

Petto, dito, mano; pepetto, dito, mano; dito, petto, dito, mano; pepetto, dito, ssssh!

Enzo Lorenzo

Mi chiamo Enzo Lorenzo, sciuga mano asciuga, luglio agosto e poi poi poi. Donaci le pesche, le banane fresche, noi faremo si si si. Noi fare no, no, no. Noi faremo non lo so. Bon bon bon, le calè le calè, cuore, amore, occhiali da sole, bocca quadrata, naso a patata, i tuoi occhi mi fanno impazzir, ma tu da me che cosa vuoi. Bocconcino di bebè, mi congratulo con te, 1, 2 e 3.

Farfallina

Farfallina bella bianca vola, vola mai si stanca, vola, vola sempre in su, farfallina non c'è più e sei fuori proprio tu.

Madama Colombina

Madama Colombina s'affaccia alla finestra con tre colombe in testa, tre galli, tre galline, che fanno coccodè: 1, 2, 3 tocca proprio a te!

Mappamondo

Mappamondo mappamondo fai girare tutto il mondo, fa girare anche te: 1,2,3.

L'uccellin dal becco rosso

L'uccellin dal becco rosso è caduto giù nel fosso. Giù nel fosso non c'è più: resti fuori proprio tu.

Le filastrocche

Nella vecchia fattoria

Nella vecchia fattoria ia ia o, quante bestie ha zio Tobia ia ia o, c'è la capra, capra ca ca capra, l'asinello nello nel nel nello nella vecchia fattoria ia ia o.

Tra le casse e i ferri rotti ia ia o, dove i topi son grassotto ia ia o, c'è un bel gatto gatto ga ga gatto, c'è la capra , capra ca ca capra, l'asinello nello nel nel nello nella vecchia fattoria ia ia o.

Così grasso e tanto grosso ia ia o, sempre sporco a più non posso ia ia o, c'è il maiale iale ia ia iale, c'è un bel gatto gatto ga ga gatto, c'è la capra , capra ca ca capra, l'asinello nello nel nel nello nella vecchia fattoria ia ia o.

Poi sull'argine di un fosso ia ia o, alle prese con un osso ia ia o, c'è un bel cane, cane ca ca cane, c'è il maiale iale ia ia iale, c'è un bel gatto gatto ga ga gatto, c'è la capra , capra ca ca capra, l'asinello nello nel nel nello nella vecchia fattoria ia ia o.

Attenti bambini

Attenti bambini a posto le mani...spinta in avanti, in alto si va.

Facciamo una catena dietro la schiena, battiamo le mani con gran felicità.

Facciamo un ponticello suoniamo la trombetta...se passa il trenino insieme salutiam: ciao!

Guarda il video della canzone "attenti bambini" dopo la filastrocca "La pioggerella" qui di seguito.

La pioggerella

Ciak ciak ciak fa la pioggerella. Ciak ciak ciak com'è fresca e bella. Chi ha l'ombrello l'apre già. Ciak ciak ciak che felicità.

Drin, drin, drin fa il campanellino. Drin, drin, drin ma come è carino. Se lo senti lì per lì. Drin, drin, drin fa il campanellin.

Smack, smack, smack sono tre bacetti. Smack, smack, smack altri tre bacetti. Tre alla mamma, tre al papà. Smack, smack, smack che felicità.

Fischia il treno

Fischia il treno, il treno fischia. C'è...macchinista. C'è....capostazione. C'è...nel vagone. Poi c'è...il più elegante nel vagone ristorante e c'è...biricchino, affacciato al finestrino.

Filastrocca della mano

Andò al mercato il pollice e comprò una mela.

Ma poi vide l'indiche che agli altri lo indicò.

Il medio chiese subito "e adesso chi pela"?

E tutti gli altri gli risposero: "io no, io no, io no!"

Io no perchè sono nobile, aggiunse l'anulare.

Io neanche, disse l'indice che agli altri la passò.

I quattro litigarono e nessuno la sbucciò e allora il furbo mignolo la prese e la mangiò!

C'è nel bosco una casetta

C'è nel bosco una casetta, lo scoiattolo alla finestra, vien di corsa un leprottino, bussa al porton...toc toc.

"Aiuto aiuto per carità c'è un cacciator che mi vuol sparar". "Vieni vieni leprottino dammi la tua mano" la la la la...

Le streghe

E le streghe ballano la danza per i maghi, fanno un filtro magico per spaventare i draghi.

Gira gira il mestolo, tira su il coperchio fuoco fuoco notte e dì le streghe fan così.

Tre code di rospo e una di serpente quattro pipistrelli e un ragno senza un dente.

Gira gira il mestolo, tira su il coperchio fuoco fuoco notte e dì le streghe fan così.

E le streghe assaggiano il filtro portentoso manca un po' di pepe per essere gustoso.

Gira gira il mestolo, tira su il coperchio fuoco fuoco notte e dì le streghe fan così.

Il trenino

Il trenino tutto blu, per i monti va su e giù. Tira hop, tira hop, il trenino tira hop.

Il trenino tutto rosso è caduto dentro al fosso. Tira hop, tira hop, il trenino tira hop.

Il trenino tutto giallo è tirato da un cavallo. Tira hop, tira hop, il trenino tira hop.

Il trenino tutto verde va nel bosco e poi si perde. Tira hop, tira hop, il trenino tira hop.

Il trenino tutto nero è passato e io non c'ero. Tira hop, tira hop, il trenino tira hop.

Il trenino tutto bianco si è fermato perchè è stanco. Tira hop, tira hop, il trenino tira hop.

Tutti quanti i trenini vanno avanti a passettini. Tira hop, tira hop, il trenino tira hop.

I tre porcellini

Siamo tre piccoli porcellin, siamo tre fratellin, mai nessun ci dividerà trallallalala.

In un tiepido mattin, se ne vanno i porcellin.

Dimenando al sole il loro codin spensierati e birichin, ma il più piccolo dei tre ad un tratto grida "ahimè".

Da lontano vede il lupo arrivar "non facciamoci piglia" marcia indietro fanno allor andando a gran velocità.

Mentre il lupo corre loro a casa sono già. Prima chiudono il porton, poi si affacciano al balcon or che il lupo non può prenderli più.

Tutti e tre gli fan cucù. Ah, ah, ah che bell'affare il lupo non potrà mangiar!

Siamo tre piccoli porcellin, siamo tre fratellin, mai nessun ci dividerà trallallalala.

Girogirotondo

Giro giro tondo, gira il mondo, gira la Terra, tutti giù per Terra.

Giro giro tondo, il mare è fondo, tonda è la Terra, tutti giù per Terra.

Giro giro tondo, l'angelo è biondo, biondo è il grano, tutti ci sediamo.

Giro giro tondo, ora ti circondo come una ciambella, tutti giù per Terra.

Giro giro tondo, gira il mondo, gira la Terra, tutti giù per Terra.

Giro giro tondo, è cascato il mondo, il mondo con la Terra, tutti giù per terra.

L'elefante

L'elefante, l'elefante con le ghette se le cava, se le cava e se le mette. Se le cava e se le mette per potersi, per potersi divertire.

La balena, la balena poverina, sa che l'acqua, sa che l'acqua le fa male.

Quando scoppia il temporale si nasconde, si nasconde in fondo al mare.

Tre formiche, tre formiche in bicicletta vanno a fare, vanno a fare la serenata alla bella addormentata che aveva, che aveva il raffreddore....e..e..etcciù!

L'Anatroccolo

L'anatroccolo, occolo, occolo va sul viottolo, ottolo, ottolo ben contento, ben contento se ne va...quà quà.

Va sul lago, ago, ago a nuotare, are are poi si becca, becca, becca un pesciolin, lin, lin.

Poi ritorna, orna, orna pieno zeppo, zeppo e si sdraia, aia, aia a dormir, a dormir.

Poi si sveglia, eglia, eglia e ritorna, orna, orna, orna a giocare, are, are tutto il dì, tutto il dì.

La mucca

Conosco una mucca da latte con delle corna perfette. Se sapeste come è bella quando suona la campanella dolon, dolon, dolon, dolon.

Quando la vedo nel prato dopo che un fiore ha mangiato vi confesso il mio peccato. Mi sono proprio innamorato dolon, dolon, dolon, dolon.

Quando la vorrò sposare un anello le dovrò regalare, la casetta di cioccolata con la campana di marmellata dolon, dolon, dolon, dolon.

Quando farò testamento le farò un bel monumento tutta panna e cioccolata con la campana di marmellata dolon, dolon, dolon, dolon.

Lo Sceriffo

Lo sceriffo fo, ha due baffi fi, un cappello lo, la camicia cia, una stella la, la cintura ra, i pantaloni ni, un cavallo lo, due pistole le, ma non sa sparare, ma non sa sparare: pim, pum, pam!

I gatti

Siam tutti gatti miao miao miao, siam tutti gatti miao miao miao, siam tutti gatti, siam tutti gatti, a miagolar miao miao!

Si presenta un bel gattino che suonava che suonava il violino, mi sembrava un signorino, ma si mise ma ma si mise a miagolar, miao, miao.

Siam tutti gatti miao miao miao, siam tutti gatti miao miao miao, siam tutti gatti, siam tutti gatti, a miagolar miao miao!

Si presenta un bel gattone con gli occhiali, con gli occhiali di cartone. Mi sembrava un dottorone ma si mise ma si mise a miagolar, miao miao.

Siam tutti gatti miao miao miao, siam tutti gatti miao miao miao, siam tutti gatti, siam tutti gatti, a miagolar miao miao!

Si presenta un bel gattaccio con l'ombrello, con l'ombrello sotto braccio. Mi sembrava un gran pagliaccio, ma si mise ma si mise a miagolar, miao, miao.

Siam tutti gatti miao miao miao, siam tutti gatti miao miao miao, siam tutti gatti, siam tutti gatti, a miagolar miao miao!

Il pesciolino

Issa, issa, issa la vela. Gira, gira, gira il timone. Butta, butta, butta la rete. Tira, tira tirala su; o...issa!, o...issa!

Imprigionato in un angolino, è rimasto un rosso pesciolino che per protesta da casa se ne è andato perchè la mamma lo aveva un po' sgridato. L'olio già frigge dentro il pentolino, il marinaio afferra il pesciolino ma è piccolino e c'è poco da mangiare. Gli fa un sorriso e lo ributta in mare.

Issa, issa, issa la vela. Gira, gira, gira il timone. Butta, butta, butta la rete. Tira, tira tirala su; o...issa!, o...issa!

Tutto contento nuotando per il mare con un delfino a palla vuol giocare ma troppo tardi si accorge che il delfino è invece un grosso pesce can-mastino.

A tutta forza scappa il pesciolino, mentre lo insegue il pesce can-mastino che lo raggiunge e lo sta per catturare, quando una rete lo riesce a imprigionare.

Issa, issa, issa la vela. Gira, gira, gira il timone. Butta, butta, butta la rete. Tira, tira tirala su; o...issa!, o...issa!

Tutto sudato ancora spaventato, ritorna indietro correndo a perdifiato. Domani a scuola si deve ritornare. La sua protesta adesso può aspettare.

Questa è la storia del rosso pesciolino che torna a casa felice dalla mamma; prima lo sgrida e poi gli dà un bacio e lo addormenta con una ninna nanna.

Issa, issa, issa la vela. Gira, gira, gira il timone. Butta, butta, butta la rete. Tira, tira tirala su; o...issa!, o...issa!

La tartaruga

La tartaruga un giorno si è stancata di essere sempre da tutti sorpassata e allora cosa ha fatto?

Ha preso, detto e fatto: è andata giù in città dall'ingegnere matto che in meno di due ore le ha montato un motore.

Brum, brum, brum la tartaruga sprint. Brum, brum, brum è un bolide che va. Brum, brum, brum la tartaruga sprint per tutta la foresta è una gran calamita.

Ma il Re Leone per evitar macelli ha fatto mettere un sacco di cartelli: vietato sorpassare, proibito accelerare, smorzare gli abbaglianti, incrociando gli elefanti.

Brum, brum, brum la tartaruga sprint. Brum, brum, brum è un bolide che va. Brum, brum, brum la tartaruga sprint per tutta la foresta è una gran calamita.

Dopo sei scontri e sei tamponamenti, la tartaruga ha rotto tutti i denti. E allora cosa ha fatto? Ha preso, detto e fatto: è andata giù in città dall'ingegnere matto che in meno di due ore le ha smontato il motore.

Puf, puf, puf la tartaruga puf. Puf, puf, puf da allora rallentò. Puf, puf, puf la tartaruga puf. Adesso che va piano lontano arriverà.

La Balena

C'è una balena nel mare del nord che si diverte a giocare con le navi per impaurire i marinai.

Con la sua fama di mostro dei mar, una mattina passa un battello. Il capitano guarda dal ponte, la balena fa le boccacce ma con sorpresa si sente esclamar: " a chi credi di fare paura con quei denti tutti gialli, non li lavi da più di cent'anni. Ti dovresti vergognar".

Intimidita si fa rossa rossa la balena chiudendo la bocca: "marinaio che debbo fare, in qualche modo mi devi aiutare". Cento chilometri di dentifricio in un tubetto grosso così. Poi ci vuole lo spazzolone da usare tre volte al dì. Una mattina passa un battello. Il capitano guarda dal ponte. La balena fa le boccacce ma con sorpresa si sente esclamr: "brava, brava la balena con quei denti così bianchi. Finalmente li ha lavati"".

Mi chiamo Lola

Mi chiamo Lola, e son spagnola, per imparare l'Italiano vado a scuola, la mia nonnina è Perugina, il mio papà è imperatore della Cina, Cina Cina coccodè, mi congratulo con te, 1, 2, e 3!

Ecco Gigetto

Ecco Gigetto che monta a cavallo, si volta il foglio e si vede un bel gallo...

Ecco il gallo che canta la mattina, si volta il foglio e si vede la gallina...

Ecco la gallina che cova le uova, si volta il foglio e si vede un bel boa...

Ecco il boa che striscia per terra, si volta il foglio e si vede la guerra...

Ecco la guerra che fa la battaglia, si voglia e si vede tartaglia...

Ecco tartaglia che fa dei bei giochi, si volta il foglio e si vedono i topi...

Ecco i topi rosicchiano il pane, si volta il foglio e si vede un bel cane...

Ecco il cane che abbaia alla gente, si volta il foglio e non vede più niente...

Ecco più niente che fa dispiacere, si volta il foglio e si torna a vedere!

I sette nani

Là sulla montagna pum pum pum pum, lavorano i sette nani pum pum pum pum.

Là sulla montagna pereppereppepè, pereppereppepè suonano i sette nani pereppereppepè. Là sulla montagna gnam gnam gnam, mangiano i sette nani gnam gnam gnam.

Là sulla montagna glu, glu, glu glu, glu bevono i sette nani, glu glu, glu...

Là sulla montagna ssst, ssst, ssst, ssst, ssst dormono i sette nani ssst, ssst, ssst...

Là sulla montagna trallallalllalà, trallallalllalà arriva Biancaneve trallallalllalà.

Il Pulcino

Beato te galletto che non vai a lavorare, ti svegli alla mattina e chicchirichì ti metti a fare...

Chicchirichì chicchirichì è spuntato un nuovo dì. Chicchirichì chicchirichì è spuntato un nuovo dì.

Beata te gallina che non vai a lavorare, ti svegli alla mattina e coccodè ti metti a fare....

Coccodè, coccodè voglio un uovo tutto per me. Coccodè, coccodè voglio un uovo tutto per me.

Beato te pulcino che non vai a lavorare, ti svegli alla mattina e pio pio ti metti a fare...

Pio pio pio pio voglio un mondo tutto mio. Pio pio pio pio voglio un mondo tutto mio.

Ricevi gli aggiornamenti di Bimbi a Festa

Neanche a noi piace lo spam: riceverai le notizie più interessanti 1 volta al mese.

* campo obbligatorio
Condividi
Condividi

Rimani in contatto!

Bimbi a Festa

Iscriviti alla newsletter!